Voglio imparare l’uncinetto: da dove comincio?

Hai deciso che vuoi imparare a lavorare a uncinetto e non sai da dove cominciare? Ecco una semplice guida per chi è alle prime armi.

21
41657
gomitoli e uncinetto

Da dove si comincia a imparare l’uncinetto? Questa è una domanda frequente che mi fa chi ha voglia di imparare a lavorare a uncinetto, chi ha scoperto questo spicchio di handmade, chi ha visto un uncinetto tra le mani di qualcuno ed è rimasta incantata.

Come ho cominciato io?

Ho comprato il mio primo uncinetto perché avevo deciso che volevo farmi una sciarpa; sapevo già lavorare ai ferri e questi però non sempre si prestavano alle mie necessità. L’uncinetto invece me lo potevo portare ovunque, un gomitolo in borsetta ci stava alla perfezione. Siccome ferma in casa ci stavo di rado, trovai che come strumento – passatempo, l’uncinetto era proprio il mio strumento ideale. Da allora infatti non l’ho mai più lasciato.

Sapevo fare poche cose all’uncinetto: la catenella, la maglia bassa e la maglia alta. Le avevo imparate sfogliando riviste, guardando chi già sapeva fare. E poi mi mettevo lì con la santa pazienza e provavo a fare metri e metri di catenelle che facevano letteralmente schifo… 😀 Per non parlare della maglia bassa: per imparare a fare le righe di andata e ritorno tenendo fede al numero di maglie di partenza ci ho messo dei mesi. Partivo con 20 catenelle e alla fine ne avevo 14! E  mi chiedevo: “Come è stato possibile???” Inorridita, sconcertata, a volte avvilita. Il punto gambero era un enigma irrisolvibile, la mezza maglia alta chissà cos’era e a che cavolo serviva. Il filet della nonna, per carità! io non lo faccio…

Quando comprai il mio primo uncinetto

Su per giù questo era il mio bagaglio. Un po’ ristretto, lo so, ma io volevo divertirmi a fare la mia sciarpa. Avevo chiaro il mio obiettivo. Così andai in una merceria e comprai il mio uncinetto n.4 e un paio di gomitoli verdi e un altro paio neri. Quel giorno tutto mi sarei immaginata tranne che oggi avrei fatto tutorial per insegnare l’uncinetto!

Abc dell'uncinetto

La sciarpa ce l’ho ancora, e mi piace ancora molto. Uno sciarpone morbido e accogliente che conservo gelosamente perchè mi ricorda i miei primi passi.

Ma per rispondere alla domanda di partenza,

per imparare bisogna avere la voglia, l’entusiasmo, la certezza che le nostre mani, una volta allenate a tenere quel filo e quell’uncino saranno in grado di dare vita a un mucchio di cose; belle o meno belle all’inizio non importa. L’esercizio è la chiave di tutto.

Ora riesco a lavorare a uncinetto in macchina, in treno, a letto, sul divano, perché la pratica mi consente l’agilità.

Occorrente per iniziare

Per iniziare in maniera confortevole io ti consiglio di procurarti

– un uncinetto n.4 che non è né troppo grande né troppo piccolo per fare pratica;

– un gomitolo idoneo per quell’uncinetto.

In genere sulle etichette dei filati viene indicato per quale uncinetto è fatto quel filo; oppure basta andare in merceria e farsene dare uno idoneo. Nel tempo capirai che il tipo di filo è la condizione essenziale per la buona riuscita del lavoro, perchè più il filato è di qualità, più è facile lavorarlo, più è bello il lavoro. Ma all’inizio non importa, perchè per imparare, quel filo magari lo consumerai, poi lo stuferai oppure il tuo gatto se lo mangerà 😀

Una volta che avrai uncinetto e gomitolo inizia dal capire come si fanno le catenelle. Qui c’è un mio tutorial che ti mostrerà come si fa.

 

L’avvio del lavoro lineare è con le catenelle e quindi in molti tutorial che ho fatto trovi quest’avvio spiegato lentamente.

Dopo che sarai riuscita a fare le tue catenelle e l’occhio ti dice che sono tutte uguali, passa a esercitarti con la maglia bassa. E qui trovi un altro tutorial esplicativo:

 

Qual è il segreto di una buona lavorazione a uncinetto?

Il segreto della lavorazione a uncinetto sta nella mano sinistra (se sei destra) o nella mano destra (se sei mancina): la mano importante non è quella che tiene l’uncinetto, ma quella che sostiene il filo; dalla giusta tensione del filo dipende infatti la riuscita del lavoro. Le mani però in partenza non sono esercitate a compiere quei movimenti e solo la ripetizione e l’esercizio ti procurerà quest’abilità. Un po’ come quando hai imparato a scrivere: all’inizio tenere la matita in mano era un’impresa. Come pure quando non scrivi per un bel po’ e poi ricominci: guardi la grafia e dici: “Ma è proprio la mia?” Così come la pratica ti farà scrivere sempre meglio, allo stesso modo più lavori all’uncinetto più sarai abile e pulita nel lavoro; le tue maglie diverranno tutte uguali, regolari, la trama si presenterà esteticamente bella.

Riepilogando: ti serve solo un uncinetto e un gomito per aprire la danza della mani! Che fai? Provi o no? 🙂

21 COMMENTS

  1. ciao!
    sono nuova del settore!
    ho seguito il tuo tutorial sulle scarpine per neonati e nonostante fosse il primo lavoro non me la sono cavata male! Quindi ti ringrazio davvero!! 🙂
    volevo chiederti un favore, girando in internet mi sono imbattuta in uno schema per una cuffietta, ma parla di “buchi di punto a rete” che non ho proprio idea di cosa siano!! puoi aiutarmi?! 🙂
    intanto grazie in anticipo!!

    ti allego anche lo schema se può essere utile!
    <>

  2. Ciao Mariangela!
    Grazie mille per questi tutorial, mi sono di grandissimo aiuto!
    Non avrei mai pensato che l’uncinetto potesse appassionarmi così tanto!
    Ho iniziato solo da pochi giorni ma spero davvero di migliorare presto.
    Grazie ancora per il tuo aiuto.
    Un abbraccio!

  3. Ciao Mariangela,
    Ti seguo da un po su youtube. Ho imparato a fare i fiorellini grazie al tuo tutorial. Sapevo già fare i punti base perché me lo ha insegnato mia madre, ma saper fare questi fiorellini è tutta un’altra cosa. Stavo pensando di cimentarmi nel creare dei coprifibbia per gli stivali, di diversi colori, in modo da abbinarli ai vestiti, mi potresti dare qualche dritta o un suggerimento?
    Grazie!!!!!

      • Non lo so:) nel senso, la mia idea è di fare dei “sacchetti” rettangolari con una punta da infilare nel cinturino dello stivale, però che non sia fisso, in modo da poterlo sfilare quando non mi serve. Il cinturino del mio stivale misura circa 18 cm ed è largo 2.5. Termina con una punta da un lato. Potrei anche fare dei rettangoli e poi sovrapporli, il mio problema all’uncinetto è che i lavori che dovrebbero essere dritti, tendono ad arricciarsi.
        Grazie mille!!

        • Fai un rettangolo di 18 x 5 cm che alla fine cucirai ripiegando lasciando solo l’apertura per il cinturino. Così non si arriccia… Lavora a mezza maglia alta o maglia alta, lavorando nelle maglie e non nelle asole, così da dargli corpo. Mi spiegai? 😀

  4. Ciao. So che sembra strano, e se mi conoscessi lo sarebbe ancora di più, perchésono anche abbastanza virile.
    Sono un ragazzo ed ho voglia di imparare a fare all uncinetto.
    Mi dai qualche consiglio?
    Vorrei, col tempo, arrivare a creare una maglia x le mie due bambine..
    Ti ringrazio anticipatamente, Giuseppe

    • Ciao Giuseppe! Un uomo che fa l’uncinetto per me non è nulla di strano. La manualità non ha un genere anche se per cultura e mentalità siamo abituati a suddividere in ruoli maschili in ruoli femminili. Io so usare cacciaviti, martello e pennello e sto pregando mio padre perché mi insegni anche a maneggiare col trapano. Ruoli maschili no? 🙂 Il mio compagno sa fare il bucato e pulisce regolarmente i vetri della casa e ogni volta che mi vede rammendare mi dice che vuole imparare. Poi però gioca a pallone e lava la macchina come un uomo, se vogliamo dire così. Ciò che conta, voglio dire, è che ti piaccia fare ciò che fai; le limitazioni mentali sono tipiche dei non creativi.
      Per venire ai consigli: in questo post trovi un po’ di dritte su come iniziare; se hai domande specifiche ho creato anche un laboratorio dove potersi confrontare sulle tecniche e sui lavori. Questo è il link per accedere:
      Su yt poi trovi i tutorial con i punti base dell’uncinetto; la playlist è in continuo aggiornamento; ti metto il link:
      Spero di esserti stata utile. Aspetto foto dei tuoi lavori!

  5. Fosse la volta che imparo qualcosa! So andare solo dritta con maglia bassa e alta ma se devo lavorare in tondo o fare aumenti e calature apriti cielo!
    Grazie dei tuoi tutorial.
    Anna Maria

  6. Ciao! Secondo giorno con l’uncinetto in mano! Sto arrancando con la maglia bassa ma non mollo. Grazie mille per i tuoi preziosi tutorial che per chi non sa proprio da dove iniziare sono una manna! Cinzia

  7. Ciao! in realtà ho trovato questo sito per caso in quanto cercavo spiegazioni al perché la sciarpina in cotone che sto facendo si sta arricciando!!! che disdetta, il solo pensare di doverla risfilare tutta mi fa andare in panico. Sono ancora una vera principiante in materia di uncinetto(ho iniziato da qualche settimana), dunque se potessi illuminarmi del perché mi succede questo te ne sarei davvero grata!! il numero delle catenelle iniziali non le ho contate, ma credo che la lunghezza sia intorno ai 150 cm. Ho iniziato con 2 giri di maglia alta ( già dal primo giro ho notato la leggera arricciatura) e ora sto proseguendo con un giro di maglia bassa. Lo so è un lavoro scoordinato e senza uno schema…vedrò alla fine cosa ne uscirà;-) Please help me!!! Enza

    • Ciao Enza, stai usando l’uncinetto corretto per il filo che stai usando? Spesso il lavoro si arriccia se usi un uncinetto troppo sottile rispetto alla grossezza del filato. O anche se lavori tirando troppo il filo. Fammi sapere!

  8. La lavorazione delle catenelle e del punto basso sono molto ben spiegate accompagnate da un video molto chiaro, vorrei sapere anche come si fa il punto alto e gli altri punti, grazie di cuore: Laura

  9. Ciao …vorrei imparare l’uncinetto e sono finita qui e ho trovato una bella presentazione. Vorrei fare un semplice poncho…invece di una sciarpa per iniziare…chiedo troppo??!!qui ho trovato la mantellina ma non ho capito molto :(.
    Complimenti x il sito

  10. Ciao Mari volevo un consiglio ho iniziato a fare un vestito ma dopo il secondo giro si arrotola tutto come mai?le maglie sono giuste la lavorazione è in tondo grazie!

LEAVE A REPLY